ombra

Contro lo stress, arriva la Anger Room: preparati a sfogarti!

Contro lo stress, arriva la Anger Room: preparati a sfogarti!

Oggi come oggi, la quotidianità superveloce e il doversi districare tra mille impegni o appuntamenti e scadenze sempre più ristrette richiedono sempre più energie. Quando la misura è colma e le tensioni accumulate sembrano diventare davvero troppe, verrebbe voglia di rompere tutto quello che ti capita a tiro, non è vero?

Qualsiasi lavoro tu faccia, se il livello di stress ha superato il tollerabile, se non riesci più a sopportare ritmi sempre più frenetici, se tutte le responsabilità di cui sei gravato ti impediscono di rilassarti e di staccare la spina anche quando torni a casa dall'ufficio o se sei semplicemente alla ricerca di un'esperienza di team building davvero originale, scopri come una "camera della rabbia" può aiutarti a sfogarti completamente, consentendoti di ricaricare in pieno le batterie, e soprattutto di divertirti come un bambino. Sei ad esempio un manager (o un impiegato!) costantemente sotto pressione? Questa idea sarebbe perfetta per te! Come molte trovate stravaganti, ma in questo caso efficaci, si tratta di qualcosa che arriva dagli Stati Uniti: le Anger Rooms sono nate lì, per la precisione in Texas, e questo sito ti spiega nel dettaglio di che si tratta. Dall'America, poi, questa divertente proposta è sbarcata in Europa, raggiungendo dapprima la Germania (il sito tedesco Anger Room se ne occupa dal 2008) e infine l'Italia, più precisamente la riviera romagnola, visto che l'albergo con la camera della rabbia si trova a Vecchiazzano, nei pressi di Forlì.

L'esperienza è tanto semplice quanto efficace: immagina di arrivare al sabato veramente al limite, dopo una durissima settimana di lavoro, e di venire portato in un albergo particolare. Un albergo nelle cui stanze non hai alcun tipo di divieto, ma in cui, al contrario, ti vengono fornite una mazza da baseball e una mazza di ferro da 1 kg, con cui potrai accanirti su bottiglie, bicchieri, soprammobili, e, in un secondo momento, sui mobili e sul letto. E la cosa bella è che è esattamente quello che ti viene chiesto di fare: è sufficiente firmare una liberatoria per gli eventuali infortuni, armarsi di guanti, ginocchiere, casco (tutti forniti in dotazione) e, per una cifra più che ragionevole, spaccare tutto!

Un modo un po' insolito, ma sicuramente catartico, per sfogare un po' di stress, divertendosi come dei pazzi e, soprattutto, senza fare male né a te né agli altri, ma solo a qualche vecchio mobile.

Vota questo articolo
Rating : 0.0
(ancora nessun voto)

di: Personal Dreamer