ombra

L'orgasmo maschile - Arrivi al dunque troppo tardi o troppo presto? C'è un'ostilità inconscia verso la donna

L'orgasmo maschile - Arrivi al dunque troppo tardi o troppo presto? C'è un'ostilità inconscia verso la donna

Spesso per l'uomo avere erezioni prolungate e durature è sinonimo di virilità. Ma uomini che hanno rapporti lunghi e raggiungono l'orgasmo dopo molto tempo, in realtà non si concedono il piacere autentico dell'incontro con la partner. Sono poco concentrati sui sensi e vivono l'atto erotico come una prestazione, come un modo per dimostrare che non si abbandonano facilmente e che sono in grado di controllare il piacere vissuto. Inconsapevolmente, comunicano paura di dimostrarsi coinvolti, perché raggiungere l'orgasmo, abbandonarsi, significherebbe trasmettere alla donna che l'incontro è piacevole. Il timore è proprio di essere giudicati poco virili e non in grado di gestire sempre tutto, comprese le emozioni e le sensazioni della sessualità.

Gli uomini che invece raggiungono l'orgasmo molto velocemente, spesso dicono di non riuscire a trattenersi perché troppo eccitati. In realtà, sono inconsapevolmente incapaci di vivere le emozioni dell'incontro con la donna, che difficilmente riesce così a sperimentare le soddisfazioni del piacere.

Gustare e assaporare insieme le sensazioni provando piacere, ma anche provocandolo, significa avere un atteggiamento maturo, significa essere in grado di misurare sia la propria gratificazione, sia il piacere della partner.

Hai problemi ad esprimere in modo armonico la tua sessualità? Sei troppo veloce o troppo lento?

di: Personal Dreamer