ombra

La paura femminile di guidare un'auto: timore di condurre la propria vita?

La paura femminile di guidare un'auto: timore di condurre la propria vita?

Un famoso proverbio recita "Donna la volante, pericolo costante". Se le statistiche delle assicurazioni indicano che le donne hanno meno incidenti, è vero che però sono spesso intimorite alla guida.

Una parte di questa paura è sicuramente da ricercarsi nelle diverse capacità conoscitive degli uomini e delle donne. Alcune caratteristiche come l'orientamento e la percezione dello spazio sono fattori che spiccano di più nell'uomo, perché sin dagli albori dell'umanità ha dovuto cacciare e quindi sviluppare queste doti. Poi ci sono atteggiamenti, come l'aggressività e la competitività, che nel traffico cittadino sembrano venire in sostegno all'uomo.

È innegabile che molte donne non vogliano nemmeno prendere la patente. Ma perché? Se ci fermiamo a riflettere sul significato della parola "guidare" ci viene subito in mente il suo potente sinonimo, ovvero "condurre". Quindi alcune donne hanno paura di condurre l'auto, ma forse, sotto sotto, anche la loro vita. Il dover prendere delle decisioni veloci e importanti, per queste donne potrebbe essere un problema. La paura del panico di fronte a frasi come "non so dove andare", "aiuto mi sono persa" è il segnale di un timore verso la vera autonomia.

Ma le ebbrezza della sicurezza di guidare un'auto e forse, un giorno, la propria vita, andrebbero provate... come?

Vota questo articolo
Rating : 0.0
(ancora nessun voto)

Hai necessità di una consulenza psicologica? Non esitare a contattare i nostri esperti.

Stai attraversando un momento difficile o vuoi semplicemente soddisfare le tue curiosità su questo tema? Contattaci. Uno dei nostri psicoterapeuti ti fornirà una prima risposta gratuita via email. Se lo vorrai, potrai successivamente chiedergli di riservarti una consulenza psicologica online a pagamento.

di: Personal Dreamer