Puoi superare la dipendenza dal gioco, azzardandoti a chiedere aiuto

Gioco d'azzardo

Ludopatia è il termine che indica l'incapacità patologica di resistere all'impulso di giocare d'azzardo o fare scommesse. È una condizione ossessiva molto seria e che può arrivare a distruggere la vita: chi ne è affetto trascura lo studio o il lavoro e può arrivare a commettere furti o frodi con gravi conseguenze.
Le persone affette da ludopatia solitamente negano e arrivano a nascondere anche a loro stessi la gravità della loro dipendenza dal gioco d'azzardo, perciò il primo passo per diagnosticarla deve essere l'osservazione e l'ascolto, per rimuovere le false credenze e i pensieri negativi.

Le cause

Le cause di questa patologia non sono dirette, consistono più che altro in un insieme di fattori genetici e ambientali. Alcune persone sono infatti più predisposte, soprattutto se in giovane età e se l'abitudine al gioco è già radicata in famiglia. È quindi importante non lasciarsi ingannare dall'illusione di grandi vincite a fronte di investimenti apparentemente piccoli: il gioco d'azzardo rischia di diventare un'ossessione e innescare spirali autodistruttive.

Le vie d'uscita

L'ideale, come per tutte le patologie di questo tipo, è mantenersene a distanza. Ma se conoscete qualcuno che ne è affetto la prima cosa da fare è contattare uno psicoterapeuta. È consigliabile infatti l'aiuto di un esperto, anche perché la ludopatia è stata inserita per legge tra le LEA, le prestazioni che il nostro servizio sanitario garantisce a tutti. Ai primi sintomi è importante, quindi, rivolgersi immediatamente a un medico, per evitare che il problema peggiori o diventi cronico.
Un utile manuale sull'argomento è quello di Marc G. Dickerson: La dipendenza da gioco. Come diventare giocatori d'azzardo e come smettere.
L'importante è che non vi chiudiate né in una sala slot, né in voi stessi: contattate uno specialista o una comunità... il vero azzardo che una persona ludopatica dovrebbe considerare è farsi aiutare!

di: Personal Dreamer