ombra

Sulla cima di un vulcano, in tutta sicurezza

Sulla cima di un vulcano, in tutta sicurezza

Le eruzioni vulcaniche sono uno dei fenomeni naturali più affascinanti a cui possa capitare di assistere: il rosso vivo della lava che scorre come un fiume inarrestabile, ceneri e lapilli sparati verso il cielo come proiettili incandescenti, la colonna di fumo che si leva dalla bocca del cratere, il fragore delle esplosioni... un simbolo perfetto della potenza della Natura.

Ma sapevi che al di là delle immagini televisive trasmesse in occasione delle eruzioni più spettacolari, è possibile visitare in tutta sicurezza (seguendo le opportune regole e consigli) un gran numero di vulcani attivi di tuttto il mondo? Se sei un appassionato o se semplicemente vorresti vivere un'esperienza profondamente diversa dal solito, immerso in paesaggi mozzafiato, seguici nel nostro tour alla scoperta dei vulcani più affascinanti del mondo.

Per cominciare abbiamo scelto il vulcano Cotopaxi, in Cile, che, tra quelli attivi, è il più alto del mondo, sfiorando i 6000 metri di altezza. Raggiungere la vetta è una vera e propria impresa, che consigliamo agli alpinisti esperti e che richiede diversi giorni di fatica in cordata, ma una volta giunti in cima il paesaggio è capace di ripagare completamente dello sforzo sostenuto. Anche per chi non è un professionista della montagna è comunque possibile organizzare una gita e un'escursione di trekking all'interno del parco situato alle pendici del vulcano, per godere dello spettacolare tramonto con il sole che scompare come se si gettasse nel cratere principale imbiancato dalla neve.

Proseguiamo il viaggio e ci spostiamo in Giappone, per avvicinarci al suo vulcano più famoso, il monte Fuji. Anche in questo caso si tratta di un vulcano ancora attivo, anche se abbastanza "pigro" rispetto ad altri. Scalarlo in estate è un'impresa entusiasmante e relativamente facile da affrontare. Anche per questo motivo sono tantissimi sia i turisti che i giapponesi più o meno giovani che ogni anno vogliono provare che il detto "chi scala il Monte Fuji è un uomo saggio" corrisponde a verità.

Un altro vulcano da non perdere si trova a Capo Verde, sull'isola di Fogo, e al contrario di quello giapponese è molto più attivo, con l'ultima eruzione che risale al 1995. Paradiso degli escursionisti per la vista sulle scogliere e sulle distese di lava che è capace di regalare dalla sua cima, all'interno del suo cratere ospita ben due villaggi facilmente raggiungibili, che possono fare da campo base per la salita.

La tappa successiva ci porta a Lanzarote, dove il Timanfaya National Park garantisce la possibilità di vedere un vero e proprio paesaggio lunare senza dover prendere uno shuttle! Attrazione divenuta ormai famosissima, gode di migliaia di visitatori ogni anno che approfittano delle visite guidate per esplorarla in lungo e in largo.

Restando su un'isola ci spostiamo alle Hawaii (terra di vulcani per eccellenza) per incontrare il "pezzo grosso" del nostro viaggio: il vulcano Kilauea, una vera star nel campo, celebre in tutto il mondo per le sue spettacolari eruzioni dove lava e acqua si incontrano in un abbraccio esplosivo.

Ma dopo essere stati in giro per il mondo, non possiamo tornare a casa senza citare l'Etna, il più alto vulcano (e uno dei più belli) d'Europa. Le sue incantevoli pendici offrono diversi itinerari da percorrere: una volta raggiunto il campo base grazie alla funivia, se le condizioni climatiche lo permettono, è possibile giungere fino al cratere, grazie all'escursione organizzata di Etna Explorer. E in Italia c'è anche Stromboli, studiato per l'altissima frequenza delle sue eruzioni, e la vicina Isola di Vulcano, con le sue fumarole e le sorgenti calde dove è possibile concedersi un bagno rilassante.

Ma i vulcani visitabili sono solo una piccola parte di quelli presenti nel mondo: la maggior parte sono infatti troppo pericolosi per essere accessibili per i turisti, come nel caso del Krakatoa, che si trova tra Giava e Sumatra, la cui esplosione del 1883 fu una delle maggiori mai registrate nella storia! O il Popocatepeti in Messico e il Katmai in Alaska. Ed ora, se ti abbiamo convinto, non ti resta che preparare lo zaino, indossare un paio di scarpe comode, consultare i suggerimenti che abbiamo preparato per te qui sotto, e partire alla scoperta del vulcano che più ti affascina!

Vota questo articolo
Rating : 0.0
(ancora nessun voto)

di: Personal Dreamer