ombra

Torna indietro nel tempo, navigando su un Draken vichingo

Draken Harald Hårfagre, la nave vichinga in navigazione più grande al mondo

Sei appassionato di storia, avventure e vorresti vivere un'esperienza unica? Allora c'è qualcosa che fa davvero per te: la Draken Harald Hårfagre. Questa imbarcazione, per quanto moderna, è infatti una nave vichinga perfettamente ricostruita in Norvegia utilizzando i materiali e le tecnologie impiegate all'epoca, tenendo presente tutte le informazioni attualmente disponibili ottenute attraverso i reperti storici e gli studi sul tema.

Va da sé che anche semplicemente salire a bordo della Draken Harald Hårfagre significa davvero fare un salto nel passato, alla scoperta di come si viaggiava ai tempi di questi pionieri della navigazione del Nord Europa. E forse ti stupirà ancora di più scoprire che questa barca non è stata costruita solo per essere una sorta di suggestivo "museo all'aria aperta", ma anche - e soprattutto - per navigare. Varata nel 2012, la nave di 115 piedi ha infatti già affrontato un lungo viaggio che, dopo il via dalla Danimarca, ha toccato Islanda, Groenlandia e Canada prima di arrivare in America. Fino a ottobre del 2016 sarà invece impegnata in quella che è definita l'"Expedition America", un tragitto via mare che dalla Norvegia, punto di partenza, e dopo aver toccato ancora una volta Islanda e Groenlandia, toccherà diversi porti degli Stati Uniti, dove sarà anche visitabile.

Poi, naturalmente, ci sarà da pensare e preparare il viaggio successivo. E, come da tradizione per questa imbarcazione, verrà scelto anche l'equipaggio di volontari da far salire a bordo, con un po' di esperienza ma, soprattutto, con tanta voglia di vivere un viaggio "d'altri tempi", sicuramente senza pari. Tenendo presente che quella sulla Draken Harald Hårfagre non è certo una crociera: la barca è infatti open e le condizioni a bordo decisamente spartane rispetto a quelle a cui si è abituati a navigare oggi. Non ci sono infatti ripari se non una tenda sul ponte in cui l'equipaggio dorme e si rilassa durante i turni, suddivisi in quattro ore di lavoro e quattro di pausa. Non ci sono spazi sotto coperta e la cucina è all'aperto. Uniche concessioni "al lusso" sono una piccola area dedicata ai servizi igienici, un motore per affrontare i momenti più difficili quando si solca il mare e una barca d'appoggio in tutte le fasi di navigazione.

Insomma, non si naviga esattamente come i vichinghi, ma ci si va davvero molto vicini, fatica, freddo, calli e vesciche comprese. Che però, in un'esperienza come questa, sono parte integrante dell'avventura. E tu, ti sentiresti pronto per salpare su questa incredibile imbarcazione?

Vota questo articolo
Rating : 0.0
(ancora nessun voto)

di: Personal Dreamer