ombra

Troppo ordine in casa: come in caserma

Troppo ordine in casa: come in caserma

Non un granello di polvere né una sedia fuori posto. I soprammobili perfettamente lucidati, divani che sembrano non essere stati mai usati. Può essere uno spazio molto "trendy" da rivista d'arredamento o una casa con mobili antichi ed oggetti conservati con cura ossequiosa, la sostanza non cambia: "ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa" diventa una regola di ferro che pone in imbarazzo non solo gli ospiti occasionali ma anche gli stessi famigliari. Quasi un incubo per i bambini costretti a muoversi come lungo binari invisibili per non urtare o peggio, sporcare qualunque mobile e oggetto che non sia stato preventivamente previsto per loro.

Vi è mai capitato di entrare in una casa così? O è proprio la vostra che assomiglia preoccupantemente a questa descrizione? In ogni modo a tutti noi sarà sicuramente venuto in mente qualcuno, magari con il divano nuovo, di un anno ancora ricoperto dalla plastica protettiva; gli animali domestici vengono naturalmente considerati veicoli di peli e batteri diabolici da non introdurre neanche sul pianerottolo.

Attenzione però: chi si dedica alla pulizia maniacale della casa è come fosse schiavo di regole rigide senza spazio per la creatività e la fantasia. La situazione può diventare insostenibile e creare situazioni in famiglia abbastanza pericolose. Lasciarsi andare, trasgredire schemi mentali appartenenti ad un lontano passato è un modo per rendere la propria casa più calda e viva... e poco male se qualcosa è fuori posto: non sarà un segno di confusione, ma di vitalità e ricchezza.

Non riesci a liberarti da queste rigidità?

Vota questo articolo
Rating : 0.0
(ancora nessun voto)

Hai necessità di una consulenza psicologica? Non esitare a contattare i nostri esperti.

Stai attraversando un momento difficile o vuoi semplicemente soddisfare le tue curiosità su questo tema? Contattaci. Uno dei nostri psicoterapeuti ti fornirà una prima risposta gratuita via email. Se lo vorrai, potrai successivamente chiedergli di riservarti una consulenza psicologica online a pagamento.

di: Personal Dreamer