ombra

Volete essere i primi a festeggiare Capodanno? Ecco dove andare

L'arcipelago di Kiribati, un vero e proprio paradiso tropicale nelle acque dell'oceano Pacifico

Vuoi essere il primo ad inviare gli auguri di buon 2017 ai tuoi amici, magari allegando la fotografia di un paradiso tropicale? Allora fai pure i bagagli e preparati a raggiungere l'arcipelago di Kiribati nell'oceano Pacifico. Sarà una vacanza all'insegna dell'avventura: in questo paesaggio mozzafiato, infatti, si trova la riserva naturale più grande del mondo. All'interno dei suoi 410500 chilometri quadrati abitano moltissime specie animali e vegetali: ne sono un esempio le mangrovie che crescono sulle coste e in generale in ambienti molto salini, che contrastano l'erosione delle onde dell'oceano (quando non è così pacifico).

Una cena piacevolmente alternativa

In questo arcipelago, l'unica isola ad essere abitata tutto l'anno è Kiritimati. Detta anche Christmas Island, quest'isola ha una caratteristica tutta particolare: si trova infatti esattamente lungo la cosiddetta linea del cambio di data. Proprio per questo motivo i suoi 5000 abitanti sono i primi a vedere l'alba ogni giorno, e quindi anche a Capodanno. Il piano su come festeggiare l'ultimo giorno dell'anno, dunque, è già pronto: non vi resta che cominciare a programmare un trasferimento il 31 dicembre nell'unica struttura alberghiera di quest'isola per brindare al 2017 con un cenone alternativo. Al posto di lenticchie e champagne, infatti, assaggerete i dolcissimi frutti di Pandanus, una pianta tropicale, e una bevanda preparata con il liquido bollito della palma di cocco, dal gusto vagamente simile allo sciroppo d'acero. 

Guesthouse: intreccio tra natura e bellezza

Se, invece, preferite instaurare un contatto molto diretto con la natura, sarete facilmente accontentati: lungo tutti i 389 chilometri quadrati di Kiritimati è possibile prendere in affitto la guesthouse che meglio sa farvi vivere un sogno ad occhi aperti. Si tratta di abitazioni spartane, semplici pavimenti rialzati e coperti solo dal tetto. Il clima tropicale di tutto l'arcipelago, infatti, rende superflue le pareti. Qui potrete vivere appieno la magia di un luogo dove si respira a pieni polmoni il fascino della natura più selvaggia.
Stando comodamente sdraiati su una stuoia realizzata con fibre di Pandanus intrecciate, rimarrete incantati di fronte ad un paesaggio davvero mozzafiato: potrete infatti ammirare le acque cristalline della laguna e la sabbia bianca come la neve animarsi all'improvviso per la marcia silenziosa di timidi granchi.
Cosa ne dite, siete pronti per vivere un ultimo giorno dell'anno davvero emozionante?

Vota questo articolo
Rating : 0.0
(ancora nessun voto)

di: Personal Dreamer