ombra

Single per scelta o per timore?

Single per scelta o per timore?

Se una volta i ruoli dell'uomo e della donna erano ben precisi e davano una certa rassicurazione, oggi sono molto più sfumati.

Nella società odierna, spesso la donna fa emergere aspetti che prima erano tipicamente maschili, come l'essere arrivisti, indipendenti, cacciatori, mentre l'uomo spesso non è in grado di attivare i suoi lati più teneri e gentili. La conseguenza è uno scontro, non più un incontro, un'innaturalezza che provoca difficoltà nel comunicare se stessi all'interno di una relazione.

I rapporti vengono così consumati a ritmi incalzanti, proprio come dei prodotti e risulta complicato approfondire la conoscenza e stabilire un rapporto soddisfacente.

Spesso negli incontri, se c'è anche il minimo neo, la minima difficoltà, tendiamo ad arrenderci e a chiudere la porta. Se il nostro copione non viene rispettato, si passa al prossimo "candidato", come una scena di un film che si ripete all'infinito. In questo modo tentiamo di riempire con altre persone i nostri vuoti, dovuti a un senso di solitudine a volte intollerabile.

Tutto questo potrebbe essere superato solo andando a rivedere la propria storia personale, sperimentando un nuovo calore familiare, risanando ferite mai rimarginate, attingendo così alle emozioni più vere, che permetterebbero di stabilire autentiche relazioni di cuore.

E tu quanto ti senti single?

di: Personal Dreamer