ombra

Un regalo per ogni anno in cui abbiamo vissuto lontani

Un regalo per ogni anno in cui abbiamo vissuto lontani

Le feste si avvicinano e le idee per rendere originali i propri regali per il partner cominciano a scarseggiare? Il vostro anniversario è dietro l'angolo e vorresti renderlo davvero indimenticabile? Sei già preda di paranoie per il fatidico 14 Febbraio? Nessuna paura, noi di Personal Dreamer cercheremo di aiutarti a sbrogliare anche questa matassa!

L'idea viene dal cinema: nel film "Buongiorno papà" (2013), Raul Bova scopre di avere una figlia diciassettenne mai vista prima; dopo una lunga serie di incomprensioni, ecco una scena di indubbio effetto sui cuori più sensibili: lui le fa 17 regali -uno per ogni anno perso lontano da lei- per tentare di recuperare il tempo perduto. 
Ecco la tua sfida: trovare un regalo per il partner per ogni anno trascorso lontano. Magari con un biglietto per ogni regalo dove racconti perché quell'anno sarebbe stato migliore se vissuto con lui o lei accanto; ad esempio: "Questo è per il 2010, anno in cui ho comprato la mia prima casa. Se tu fossi stato con me, avrei saputo superare tutte le paure che mi accompagnavano in quel periodo. Che risate ci saremmo fatti pensando all'espressione dell'impiegato della banca!". 
Riesci ad immaginarti la sua faccia stupita? Soprattutto se è una persona che soffre il fatto di non esserti stato vicino in momenti fondamentali della tua vita, questo potrebbe essere il metodo giusto per renderlo più partecipe di avvenimenti che non lo hanno riguardato personalmente, ma che con lui davvero avrebbero avuto tutto un altro sapore. Starai regalando al tuo partner un "passato alternativo" solo per voi due.

Oppure, se non hai ancora trovato l'anima gemella ma senti che la ricerca non potrà durare ancora a lungo, potresti prendere spunto dalla letteratura per un'altra idea originale: Bartleboom, in "Oceano Mare" (un romanzo di Alessandro Baricco) scrive una lettera al giorno per la sua anima gemella che ancora non ha incontrato. Pensa che sarebbe bello, un giorno, posarle tra le mani il bauletto che le contiene e dirle "Ti stavo aspettando". Probabilmente una lettera al giorno potrebbe portarvi via molto tempo, meglio sarebbe scriverne una al mese!

Perché, se la gelosia non è bello che sia retroattiva, l'amore potrebbe esserlo eccome!

di: Personal Dreamer