ombra

Coppie bianche: quando il sesso passa in secondo piano

Le coppie bianche, una forma sempre più diffusa di anaffettività

Essere sposati, condividere lo stesso letto e comportarsi tra le lenzuola come fratello e sorella. Sono sempre di più i coniugi che "disattivano", per così dire, l'attività erotica. Secondo l'Associazione matrimonialisti italiani le coppie che non hanno rapporti sessuali sono circa il 30%, mentre, stando alla Corte di Cassazione, il 20% delle separazioni è causato dalla mancanza di sesso. Un fenomeno che sembra non conoscere calo, estendendosi anche ai più giovani, sotto i 40 anni, e ai novelli sposi.

Tra queste tipologie di coniugi ci sono anche le coppie bianche. Alcune di queste non hanno mai avuto rapporti sessuali né prima né dopo le nozze, altre hanno consumato il matrimonio soltanto due o tre volte. Le motivazioni che spingono a fare questa scelta possono essere di tipo ideologico oppure religioso, mentre in altri casi ad azzerare il desiderio passionale e la sua realizzazione ci possono essere dei problemi personali, come la difficoltà erettiva da parte dell'uomo.

Si aggiunge a questi fattori anche il fatto che nella società contemporanea si assiste ad una presenza molto accentuata di messaggi e stimoli erotici, che porta con sé una saturazione e un conseguente calo del desiderio. Anche stress e preoccupazioni sono da sempre nemici della passione. Capita spesso che una volta concluso il periodo di difficoltà molte coppie non riescano più a trovare una buona complicità sessuale. Concorrono a spegnere il desiderio anche la routine, la stanchezza, gli impegni professionali e la gestione dei figli.

Cosa fare per risolvere questa situazione? Per uscire da un matrimonio "bianco" è necessario, prima di tutto, individuare e riconoscere il problema, cercando di mettere in campo tutta la propria motivazione per uscire dall'impasse. Occorre poi nutrire un atteggiamento positivo nei confronti del sesso, imparando a godere del corpo e delle tenerezze, cercando di spingersi sempre di più nella realizzazione di giochi erotici e ritagliando un po' di tempo da dedicare al miglioramento dell'intimità di coppia. Ti stupisce questo tema? Forse non ci hai pensato, ma questa forma di anaffettività è una condizione molto più diffusa di quanto immagini. Per chiudere su questo argomento così delicato desideriamo segnalarti un film con Meryl Streep e Tommy Lee Jones, "Il matrimonio che vorrei", dove i coniugi ricorrono all'aiuto di una sessuologa per riaccendere il loro rapporto di coppia. Saprà farti divertire e riflettere allo stesso tempo!

di: Personal Dreamer

Vota questo articolo
Rating : 0.0
(ancora nessun voto)