ombra

Generazione Viagra: la “pillola blu” che ha modificato la vita sessuale delle coppie

Generazione Viagra

Protagonista di una vera e propria grande rivoluzione nella vita sessuale delle coppie, il Viagra ha rappresentato per gli uomini un'arma infallibile per inseguire il sogno di un'eterna giovinezza sotto le lenzuola. Sul mercato ormai da quasi vent'anni, la celebre "pillola blu" ha incontrato un grande successo: dal 1998 ne sono state consumate oltre tre miliardi, praticamente sei al secondo. L'Italia, inoltre, è in pole position per utilizzo, piazzandosi al secondo posto in Europa dopo la Gran Bretagna.

L'utilizzatore tipo, per quel che riguarda il mercato ufficiale, ha tra i 50 e i 55 anni; quello che invece acquista tramite Internet si presume sia molto più giovane. Forse ti stupirà sapere che sono numerosi anche i ventenni che decidono di procurarsi una confezione di pillole blu. Le ragioni? Innanzitutto, l'estrema facilità con cui è possibile reperire il prodotto. I siti che vendono il Viagra e i suoi derivati di certo non mancano e non c'è nemmeno bisogno di ricetta. Inoltre, l'acquisto via web permette il totale anonimato, anche se, come contropartita, possono rimanere dubbi riguardo la realizzazione corretta del prodotto e sul dosaggio da assumere.

In ogni caso, il motivo di base per cui in tanti ricorrono a questo medicinale è la paura di fare brutta figura e di deludere la donna che hanno di fronte. Per i più giovani, spesso sempre più ansiosi e insicuri, vivere una performance deludente sotto le lenzuola viene considerato un vero e proprio fallimento. Ricorrendo all'assunzione del Viagra il rapporto sessuale andrà quindi a buon fine, con il rischio però che si trasformi in un evento programmato farmacologicamente, a rapido consumo, con conseguente perdita in termini di spontaneità e naturalezza.

Altri uomini, invece, utilizzano la "pillola blu" per affrontare il rapporto con la fidanzata storica, con la quale, in alcuni casi, hanno iniziato a ricorrere all'"aiutino" fin dall'inizio della relazione. E sono poi arrivati ad un punto in cui risulta impossibile smettere. Interrompere l'assunzione del Viagra potrebbe infatti far sentire a disagio e meno sicuro delle proprie capacità amatorie chi di solito è abituato a farne uso.

Ma la "pillola blu" non va certo demonizzata: in Italia, secondo quanto dichiarato dalla Società italiana di andrologia, ci sono ben 3,2 milioni di persone che soffrono di disfunzione erettile. L'introduzione del Viagra sul mercato ha quindi rappresentato un grande cambiamento culturale, che ha permesso a molti uomini con piccoli problemi fisici di tornare ad avere un vita sessuale soddisfacente. Di conseguenza, il paziente è diventato pure più incline a parlare di queste difficoltà con il medico di base e con lo specialista, e la disfunzione erettile non è più vista come un tabù. Grazie al Viagra, inoltre, urologi e andrologi hanno visto progressivamente aumentare il numero dei loro pazienti negli ultimi anni, con importanti risultati per quel che riguarda la salute dell'apparato sessuale maschile.

Ecco quindi che i pro e i contro del cosiddetto "sesso dopato" sono molti: qualunque sia la decisione presa, quello che conta è vivere con serenità la sfera sessuale e sentirsi al meglio con il proprio corpo.

Vota questo articolo
(ancora nessun voto)

di: Personal Dreamer