ombra

Rainforest Café: una cena selvaggia in una foresta tropicale a Londra

Cenare all'interno di una foresta pluviale: l'esperienza culinaria del Rainforest Café

Vuoi fare un'esperienza culinaria davvero insolita, da condividere con gli amici, il partner o la famiglia? Se pensi di avere provato proprio tutto nella tua vita e di aver mangiato nei luoghi più strani della terra, forse non hai mai cenato, tranquillamente e comodamente, all'interno di una foresta tropicale artificiale. 

Per avere la sensazione di trovarti nel bel mezzo di una giungla, magari sorseggiando un buon caffè caldo, con rumori di animali che allietano il tuo momento di piacere e relax, basta dirigersi nella capitale inglese, e precisamente presso la Shaftesbury Avenue, dove poter trascorrere un'esperienza unica nel Rainforest Café di Londra

La particolarità di questo ambiente, che ricorda molto una scena dal film "Il Libro della Giungla", è l'aver creato una vera e propria foresta tropicale, con tanto di riproduzione di cascate, una vegetazione fittissima e tanti animali esotici come coccodrilli, elefanti e pappagalli. Ma non c'è solo spazio per lo spettacolo visivo: infatti, oltre al panorama paradisiaco, è presente anche una varia selezione di piatti a base di prodotti biologici (carne, pesce e pasta compresi) o senza glutine. Insomma, un menu per tutti i gusti.

Il Rainforest Café di Londra è insomma un posto magico, in cui è possibile vivere un'escursione amazzonica all'aria aperta e con fotografatissimi elefanti riprodotti a grandezza naturale. Oppure potrai infiltrarti tra fitte piante che pendono dal soffitto, dove si possono scoprire i segreti più intimi della foresta pluviale. Tutto finto, ovviamente. È presente perfino un albero parlante, che ogni cinque minuti intrattiene i bambini narrando storie ispirate al bosco, per la gioia e il divertimento dei più piccoli. 

Insomma, quasi come essere in una giungla del Sud America. Ma attenzione: ogni tanto potrebbe piovere, ricordati dunque di portare con te l'ombrello. Non è nulla di sorprendente: in fondo siamo sempre a Londra.

Vota questo articolo
Rating : 0.0
(ancora nessun voto)

di: Personal Dreamer