ombra

Qual è la tua posizione preferita? La Pecorella

Qual è la tua posizione preferita? La Pecorella

Ognuno ha la sua preferita. La cosiddetta "Pecorella" (il vero nome nel Kamasutra della più nota "Pecorina"), mancando il vis-à-vis, è la posizione più istintuale e aggressiva. Non a caso, è la più rappresentata nel regno animale!
Si tratta della posizione che permette la massima stimolazione del punto G, ottima per le donne per il raggiungimento dell'orgasmo, dato il livello di penetrazione profonda che implica. La penetrazione può essere fatta anche sui lati della vagina, in alto o in basso, permettendo un'esperienza ancora più gratificante.

Doppio piacere

L'uomo può accedere facilmente al clitoride con la mano durante la penetrazione, aumentando il piacere della donna e godendo di un'esperienza di estremo possesso e dominanza. Le sue mani possono accarezzare tutto il corpo della partner.
Quando provi questa posizione con la tua partner, hai mai osservato se accade in momenti particolari della vostra relazione? È una posizione che metti in atto mano a mano che approfondisci il rapporto sessuale? E con una partner occasionale, ti trovi più o meno coinvolto con questi ruoli? In effetti, si tratta di una posizione che richiede un certo grado di libertà.

Liberi di esprimersi

Infatti, la "pecorella" permette a entrambi i partner di lasciarsi andare più facilmente, di abbandonarsi al proprio piacere senza preoccuparsi delle espressioni del partner. Perché senza lo sguardo diretto, ci si concentra maggiormente sulla propria eccitazione, senza essere distratti o imbarazzati.

Sensi e fantasie

Come donna, potresti sentirsi intrigata anche dalla fantasia dello sconosciuto, che consiste nell'eccitarsi pensando di fare l'amore con un uomo mai visto.
Come uomo, invece, può farti sperimentare un eros impetuoso che non si fa imbrigliare dalla razionalità o convenzionalità, dando spazio a sensazioni erotiche forti.
Insomma, la pecorella è una posizione che attiverà i sensi e la fantasie in ogni direzione!

di: Personal Dreamer

Vota questo articolo
Rating : 4.0
(1)