ombra

Umaid Bhawan Palace: l'hotel più bello del mondo

La bellezza diventa albergo: Umaid Bhawan Palace

Essere trattati in un albergo come un vero sovrano? Non è solo un modo di dire all'hotel Umaid Bhawan Palace di Jodhpur, in Rajasthan, lo stato più grande dell'India. Questa realtà è stata infatti eletta di recente come la struttura ricettiva più bella al mondo e ha una particolarità non da poco: prima di essere trasformato in un hotel è stato il palazzo di Maharaja Umaid Singh Ji e la residenza privata del principe di Jodhpur.

Progettato dall'architetto edoardiano Henry Vaughan Lanchester e costruito nella prima metà del Novecento - i lavori sono durati quindici anni - questo splendido palazzo si trova in una posizione dominante rispetto alla città ed è circondato da 25 acri di giardini. Il suo valore sta anche nel fatto di essere uno dei più grandi e meglio conservati esempi di Art Déco al mondo, grazie alla costruzione interamente realizzata in pietra arenaria dorata.

Va da sé che lo sfarzo è ovunque: girando nei grandi spazi, sia interni che esterni, dell'Umaid Bhawan Palace ci si sente davvero immersi nell'atmosfera inebriante dell'India dorata vissuta dai Maharaja, che conducevano la loro vita all'interno di palazzi meravigliosi dotati di ogni comfort e veri e propri gioielli di architettura. Basti pensare che dentro questo hotel trovano posto anche un museo privato, un ufficio postale e una biblioteca interamente realizzata con legni pregiati.

E, alla meraviglia della struttura, si unisce anche il lato ricreativo, con il lusso ancora una volta grande protagonista. Qualche esempio? Gli ospiti potranno sfidarsi nell'apposita sala dedicata al biliardo, oppure concedersi un bagno in qualsiasi momento della giornata nella piscina coperta. Così come non mancano ben quattro campi da tennis e due dedicati allo squash, con il pavimento realizzato in marmo. Per una "semplice" passeggiata, invece, basta approfittare dei giardini ricchi di piante e fiori che circondano l'Umaid Bhawan Palace, che si estendono in una superficie di ben 25 acri.

Tante anche le possibilità di completare la permanenza nell'albergo con alcune attività davvero speciali: si può, per esempio, cenare a lume di candela nel parco del palazzo o lasciarsi condurre nella città su un'auto d'epoca guidata dal proprio maggiordomo personale o, ancora, raggiungere il deserto del Thar per vivere l'emozione di trascorrere una notte sotto le stelle.

Unico "problema" il prezzo, di certo non alla portata di tutti. Ma non saresti disposto anche tu a fare una follia pur di provare il piacere di trascorrere una vacanza meravigliosa nell'hotel più bello del mondo?

 

Vota questo articolo
(ancora nessun voto)

di: Personal Dreamer